# Società

Autodeterminatzione si impegna per sostenere i diritti civili che riguardano le persone, la loro libertà, le loro uguali possibilità di accesso alle istituzioni. Dovrà essere contrastata la discriminazione.

Andranno realizzate e supportate tutte le azioni possibili per contrastare la povertà e per alleviarne gli effetti privilegiando il criterio di prossimità delle misure impiegate.

La tutela delle persone e delle famiglie, in tutte le forme presenti nella società, deve esser al centro delle politiche sociali, culturali e di sviluppo dell’intero territorio sardo.

Sarà rivolta una particolare energia a contrastare il fenomeno dello spopolamento. Le risorse ambientali, faunistiche, della flora, i boschi, la montagna e l’insieme dei beni ambientali, storici e architettonici saranno la leva economica che la Regione insieme con i Comuni metterà a disposizione in un moderno quadro di valorizzazione e produttività per attirare i sardi nuovamente nei paesi e nelle comunità più piccole e più preziose della Sardegna.

Saranno promosse e sostenute politiche che garantiscano la costruzione di una comunità capace di reagire attivamente a situazioni sfavorevoli e promuovere forme alternative di coesione e riattivazione di pratiche di scambio e sostegno reciproco.

Approfondimenti