# Investimenti

Autodeterminazione considera fondamentale una politica di investimenti basata sui fondi europei e adeguata ad un progetto di sviluppo che garantisca i lavoratori e gli imprenditori sardi.

Si stabilisce come obiettivo la spesa di risorse aggiuntive pari a un miliardo di euro per ciascuno dei prossimi cinque anni.

Attraverso l’abbattimento dei tempi di erogazione degli investimenti e con l’utilizzo di schemi automatici di finanziamento si incentiveranno le imprese sarde che investiranno e creeranno occupazione. A legislazione vigente, in questo modo si realizzerà una zona franca degli investimenti dove le imprese beneficiarie potranno compensare con credito d’imposta o altre forme di sovvenzione le tasse e i contributi da versare.

Anche le politiche attive del lavoro e le politiche di formazione continua dei lavoratori saranno incentivate con schemi automatici di finanziamento.

Gli investimenti di questo tipo riguarderanno tutti i settori produttivi con particolare attenzione a quelli usciti deboli dalla recente crisi economica e in particolare, oltre l’industria, all’artigianato, al commercio.

Approfondimenti